Blog navigation

Come fare il cubo di rubik 4x4

86770 Visualizzazioni
3 Commenti
(5)
 

Come fare ilCubo Di Rubik 4x4? Sicuramente ti sei mai chiesto come si risolve un cubo 4x4. In questo tutorial lo spiegheremo passo dopo passo ma, per questo, è necessario che tu abbia prima imparato a fare il cubo di rubik 3x3. Se hai bisogno di aiuto puoi dare un'occhiata al nostro tutorial.

Sai già come rendere il cubo 3x3 e vuoi affrontare nuove sfide? Il cubo di rubik 4x4 è il prossimo in difficoltà. Risolverlo è un po 'più complicato del 3x3, perché dovrai imparare nuovi algoritmi, ma non preoccuparti li spiegheremo in dettaglio.

Per arrivare alla soluzione di questo cubo useremo il metodo di riduzione, cioè ridurremo il 4x4 di un 3x3. Per fare questo, faremo prima i centri, poi i bordi e, una volta raggiunto questo punto, risolveremo gli angoli come in un 3x3. Tuttavia, incontreremo nuovi problemi, come le parità, ma tranquil@, con il nostro aiuto lo risolverai senza problemi. Iniziamo! 

cubo di rubik 4x4 pezzi

Come il cubo di rubik 3x3, anche il cubo 4x4 è composto da centri, bordi e angoli. Tuttavia, troviamo alcune differenze: ogni centro è composto da 4 pezzi, i bordi per 2 e l'angolo sarà solo uno. In totale avremo:

  • 24 pezzi centrali
  • 24 pezzi che comporranno i 12 bordi
  • 8 angoli
Centros cubo 4×4

Cube Centers 4×4

Aristas cubo 4×4

Bordi cubo 4×4

Esquinas cubo 4×4

Angoli cubo 4×4

A differenza dei centri nel cubo 3x3, nel 4x4 i centri non sono fissi. Pertanto, dobbiamo essere molto chiari su quale sia la loro posizione corretta in modo da non avere problemi con la loro risoluzione.  

Facce del cubo 4x4

Hai notato il colore dei volti? Allo stesso modo che nella cubo di rubik 3x3 troviamo 6 colori, uno di fronte all'altro. L'opposto del bianco sarà giallo; l'opposto del rosso l'arancione e l'opposto del verde il blu.

Ricorda che, per risolvere qualsiasi cubo di rubik dobbiamo sempre avere una faccia di riferimento che, nel nostro caso, sarà bianca. In questo modo, se prendiamo il cubo con la faccia bianca verso l'alto, il colore che rimane alla nostra destra è il rosso, il cui opposto, come abbiamo detto prima, è arancione.

Questa è la combinazione di colori standard ed è quella che troveremo nella maggior parte dei cubi.

Notazione per cubo di rubik 4x4

Per eseguire il cubo di rubik di 4x4 sarà necessario conoscere alcune notazioni, poiché è molto probabile che vedremo casi di parità che verranno risolti applicando determinati algoritmi. Per eseguire questi algoritmi dobbiamo sapere cosa significa ogni movimento. Possiamo trovare:

  • Giri in senso antiorario: questi sono quelli che saranno contrari al funzionamento dell'orologio.
  • Giri in senso orario: i giri che facciamo secondo le lancette dell'orologio.

Ogni lettera si riferisce a un lato del cubo, in modo che:

  • U (Su): livello superiore
  • D (Giù): strato inferiore
  • R (Destra): livello destro
  • L (a sinistra): livello sinistro
  • F (Anteriore): strato frontale
  • B (Indietro): strato posteriore
Giros en sentido horario

Giri in senso orario

Giros en sentido antihorario

Giri in senso antiorario

Quando trovi la lettera normale, cioè senza apostrofo, significa che quella che gira sarà in senso orario (U). Tuttavia, quando porta l'apostrofo, è una svolta in senso antiorario (U'). Se hai ancora dei dubbi sulla notazione, puoi risolverlo nel nostro articolo dove spieghiamo tutta la notazione del cubo di rubik. (Hai il link un po 'sotto)

Rotazioni degli strati interni del cubo 4x4

Nei cubi 4x4, oltre al tempo e ai giri in senso antiorario, ci sono anche giri interni e giri a due strati. Per indicare la rotazione degli strati interni metteremo la stessa lettera dello strato esterno ma in minuscolo.

Lo mostriamo nelle seguenti illustrazioni:

L l r R
F f b B
D d u U
U'w Uw B'w Bw

Se è la prima volta che vedi la notazione del cubo di rubik 4x4 probabilmente hai bisogno di un po 'più di informazioni sui giri dei livelli. Nel seguente link puoi trovare tutte le informazioni in dettaglio.

Passaggi per risolvere il cubo di rubik 4x4

Risolvi i centri

Il primo passo sarà quello di risolvere i centri del cubo 4x4. Per fare questo, ci dimenticheremo del resto del cubo perché, il pezzi centrale si muoverà solo nei centri, cioè non occuperà un'altra posizione. Dovremo raggruppare i colori in modo da creare tutti i centri. Dobbiamo prendere in considerazione, come abbiamo appena spiegato nella sezione precedente, la posizione dei colori.

Per fare i centri non esiste un algoritmo specifico, lo si fa per intuizione. Non disperare, anche se ci vuole molto tempo per raccogliere il pezzi... finirai per raggiungerlo! Faremo linee di due pezzi dello stesso colore e le posizioneremo verticalmente a noi in modo da non romperle quando giriamo il cubo. Diamo un'occhiata attentamente.

  • Primo centro

Il primo centro che faremo sarà il bianco.il più semplice da fare, dal momento che non romperemo nulla di ciò che abbiamo già fatto, né dobbiamo costruirlo da nessuna parte in particolare. In questo passaggio dovremo semplicemente raggruppare i quattro pezzi centrali bianchi. Per fare questo faremo due linee bianche accoppiando il pezzi due a due (ogni 2 pezzi formerà una linea) e le uniremo nello stesso centro.

Ora possiamo passare al centro successivo! Non preoccuparti, a poco a poco farai pratica.

  • Secondo centro

Raccomandiamo che il prossimo centro che fai dopo il bianco sia il suo opposto, cioè il giallo.

Per risolvere questo centro seguiremo lo stesso metodo del centro precedente. Tuttavia, ora dobbiamo tenere presente che, se facciamo qualsiasi movimento che modifica la pezzi della faccia bianca che abbiamo messo in precedenza, dovremo recuperare quel turno dopo aver abbinato il pezzi che vogliamo unire formando una linea. Ad esempio, se alzo la faccia destra per unire due pezzi gialle, dopo questo movimento, devo proteggere i due pezzi che ho unito e restituire il giro dello strato destro per recuperare il centro bianco.

Successivamente, dobbiamo inserire la linea nel centro corrispondente. Ad esempio, abbiamo una linea gialla su un lato e vogliamo sollevarla sul lato opposto del bianco. La prima cosa che dobbiamo fare è, con il centro bianco sotto, mettere la linea verticalmente nella nostra vista, alzare il centro allo strato superiore, proteggere ruotando lo strato due volte e restituire il primo movimento. Lo vedrai più chiaramente nell'immagine seguente.

Rw, U2 Rw'
Lw', U2 Lw

Non preoccuparti di ruotare gli strati esterni, non distruggeranno ciò che abbiamo già fatto.

Abbiamo già la prima linea nel centro opposto. Ora faremo il secondo accoppiamento dei colori e, per sollevarlo, faremo lo stesso algoritmo della sezione precedente, ma lo metteremo sotto la linea che abbiamo già fatto (riga per riga), in modo che quando giriamo lo strato superiore due volte e restituiamo il movimento, il centro è fatto. Lo vedrai meglio nell'immagine qui sotto.

Rw, U2 Rw'
Lw', U2 Lw
  • Terzo centro

Una volta realizzati i primi due centri, posizioniamo il cubo su un lato, in modo che il colore bianco e giallo, rispettivamente, rimangano alla nostra destra e sinistra.

Il terzo centro che facciamo potrebbe essere chiunque. Quello che vediamo che abbiamo più facile da costruire. Se tutti li trovate difficili, potevi un obiettivo e dimenticate il resto. Ad esempio, inizia con il blu. Accoppia due pezzi blu e poi altre due, in modo da avere due linee; ricordati di mettere le linee fatte verticalmente nella tua vista, in modo da non romperle quando giri il cubo. Successivamente, posizionali nello stesso centro.

Non dobbiamo ancora preoccuparci della posizione dei colori, questo è il primo.

Per questo non ci sono algoritmi, è semplice intuizione. Non preoccuparti, con la pratica vedrai tutto molto più facilmente.

  • Camera centrale

A questo punto dobbiamo considerare la posizione dei colori. Devi prendere in considerazione quale hai costruito per posizionare i seguenti centri nella loro posizione corretta. Ad esempio, se hai costruito il blu, dovresti tenere presente che, con la faccia bianca in alto, alla sua sinistra va il rosso e alla sua destra l'arancione.

In questo caso faremo il centro rosso.

Rimettiamo il cubo in modo che il centro bianco e giallo siano alla nostra destra e sinistra.

Cerchiamo due pezzi rosse in modo da poter creare una linea. Non preoccuparti di ruotare gli strati esterni. Non romperanno nulla di ciò che abbiamo fatto, a differenza di quelli interni.

Facciamo la prima riga e la portiamo nella sua posizione corretta accanto al colore blu. Spiegheremo come farlo in modo più esteso alla fine di questo paragrafo, ma riassumendo: con il centro bianco alla nostra destra e la linea rossa alla nostra sinistra, alziamo la linea blu destra in modo che ci sia un centro sotto dove si trova la linea rossa. Quindi, giriamo il livello in cui si trova la linea rossa, in modo che la sua posizione sia linea accanto alla linea e restituiamo il centro blu. Ora avremo di nuovo il centro blu costruito e una linea rossa nella sua posizione corretta.

Posizionando le linee nel quarto centro possiamo trovare tre casi:  

  • Primo caso: la linea rossa si trova al centro che le corrisponde. Basta ruotare lo strato esterno per lasciarlo sulla sinistra e passare al passaggio successivo.
  • Secondo caso: la linea rossa si trova sul lato opposto a quello blu. In questa situazione l'algoritmo da seguire sarebbe (con il centro bianco alla nostra destra):
    • Posiziona la linea rossa alla tua sinistra.
    • Eseguire l'algoritmo: Rw, B2, Rw'. Dove Rw sale sulla linea blu destra un centro sopra; B2 ruota la linea rossa da sinistra a destra, per metterla accanto al blu e Rw' restituisce il movimento della linea blu e a sua volta abbassa la linea rossa nella sua posizione. Quando è al centro, gira lo strato dove si trova la linea rossa per posizionarlo alla nostra sinistra (U2).

Se non chiarisci in questo modo, guarda l'immagine qui sotto.

4x4-1
4x4-2
Tercer movimiento

Terzo movimento

Cuarto movimiento

Quarto movimento

  • Terzo caso: se la linea rossa si trova accanto alla faccia blu ma al centro che corrisponde al centro arancione, dobbiamo fare lo stesso algoritmo del caso precedente. Tuttavia, questa volta, invece di girare il livello giusto una volta, lo faremo due volte. Rw2, B2, Rw2, U2.

Abbiamo già la prima linea. Andiamo con il prossimo!

Per posizionare la linea mancante faremo lo stesso, avendo cura di proteggere e restituire i movimenti che comportano la rottura di qualche centro che abbiamo fatto. Una volta formata la linea usiamo l'algoritmo che abbiamo fatto con la prima riga.

Nel caso in cui non ricordi bene, ti ricordiamo com'era quell'algoritmo:

Con il centro bianco alla nostra destra: posizioniamo la linea rossa alla nostra sinistra nello strato che è, alziamo la linea blu destra (una o due volte, a seconda di dove si trova la linea rossa -ci deve essere un centro sotto la nostra linea rossa-), giriamo lo strato della linea rossa due volte in modo che sia linea con linea; e infine, restituiamo il movimento.

  • Centri 5 e 6

Abbiamo solo due centri da fare. Per risolvere gli ultimi due centri, faremo il verde e, scartando, verrà fatta anche l'arancia. Rallegrati, presto avremo il cubo di rubik 4x4 risolto!

Per fare questo centro, prima faremo una linea verde e poi la introdurremo accanto al centro rosso. Se è già posizionato nella sua posizione corretta, faremo come prima: lo mettiamo alla nostra sinistra e formiamo la prossima fila verde.

Tuttavia, scopriamo che è al centro che corrisponde all'arancione, usiamo l'algoritmo che già conosciamo: Rw, B2, Rw'. In altre parole, con il centro bianco alla nostra destra e la linea verde verticalmente alla nostra sinistra, alziamo lo strato destro una volta, giriamo due volte dove si trova la linea verde e restituiamo il primo movimento. Una volta fatto, posizioniamo questa riga alla nostra sinistra e facciamo la riga successiva.

Se riportiamo l'ultima riga nella sua posizione corretta la prima... ottimo, abbiamo già risolto tutti i centri!

In caso contrario, ripeteremo i movimenti precedenti. Ricordare. con il centro bianco alla nostra destra e la linea verde verticale alla nostra sinistra, alziamo lo strato destro una volta, giriamo due volte dove si trova la linea verde e restituiamo il primo movimento. Punta bene l'algoritmo: Rw, B2, Rw'.

E...Questo è tutto! Abbiamo già fatto tutti i centri. Vediamo ora come risolvere i bordi.

Risolvere gli spigoli

Questo passaggio è il più complicato, perché troveremo le temute parità che caratterizzano anche i cubi, come nel caso del 4x4 rubik. Ma non preoccuparti, ti guideremo passo dopo passo in modo da poterlo risolvere.

Prima di tutto, per fare gli angoli, è molto importante che terremo conto del fatto che li cercheremo orizzontalmente, non verticalmente.

Il nostro primo obiettivo sarà quello di trovare due bordi uno di fronte all'altro, ma in modo che non siano nella stessa linea; come mostrato nell'immagine seguente.

Caso de aristas enfrentadas en distintas líneas

Caso di bordi rivolti l'uno verso l'altro in linee diverse

Caso di bordi rivolti l'uno verso l'altro in linee diverse[/caption] Se troviamo due spigoli ma nella stessa posizione (come nell'immagine seguente) dobbiamo applicare questo algoritmo per risolverlo: (R, U, R', U') F', U, F

Caso de aristas enfrentadas en la misma línea

Caso di bordi rivolti l'uno verso l'altro nella stessa linea

  1. Abbiamo due bordi uno di fronte all'altro, ma in modo che non siano nella stessa linea, cioè situati a destra ea sinistra. In questo caso eseguiremo il seguente algoritmo: (R, U, R', U') F', U, F.

I bordi sono nella posizione corretta per la risoluzione. Cioè, uno di fronte all'altro ma in linee diverse.

I primi bordi.

I primi bordi sono i più facili da risolvere.

Inizieremo posizionando il cubo in una posizione di riferimento, in modo che sia più comodo da spostare. La nostra posizione di riferimento sarà la faccia bianca verso l'alto e la faccia gialla verso il basso. In questo modo, i bordi che risolveremo saranno orizzontali per noi nel resto delle facce del cubo.

Per cominciare, manterremo i bordi che stiamo facendo sulla faccia bianca e gialla. Questa parte è la più semplice e diventerà gradualmente più complicata.

Poniamo i bordi nel caso che abbiamo precedentemente spiegato che ci interessa, uno di fronte all'altro ma in linee diverse; li mettiamo insieme e saliamo al piano di sopra per salvare. Lo faremo come segue:

  • Per unirci, dovremo solo girare i due strati superiore o inferiore da un lato.
  • Per salire giriamo lo strato esterno a destra o a sinistra (a seconda di dove abbiamo il bordo) verso l'alto; proteggiamo il movimento e restituiamo.

Dipende da dove manteniamo il bordo, eseguiremo un algoritmo o un altro:

A destra: Uw', R, U, R', Uw.

A sinistra: Dw', L', U, L, Dw

Nell'immagine seguente ti mostriamo un esempio di come sarebbe se salvassimo il bordo a destra con l'algoritmo Uw', R, U, R', Uw

4x4-2-1
Uw', R, U, R', Uw

Ripeteremo questi stessi movimenti fino a quando non faremo l'intero strato del centro bianco con i bordi che abbiamo ben posizionato. Per fare questo quando saliamo, dobbiamo sempre cercare di abbassare un bordo che è fatto male.

Quando abbiamo lo strato superiore con il centro bianco con quattro bordi corretti fatti, gireremo il cubo. e forma, ora lo strato del centro giallo è sopra e quello del centro bianco sotto.

Continueremo a fare bordi come abbiamo spiegato e posizionandoli nello strato superiore (in questo caso il centro giallo). Non preoccuparti di smontare il cubo, poiché i bordi continueremo a cercare negli strati centrali, non romperemo ciò che abbiamo già fatto.

Quando completi i bordi di questo livello, inizierà la cosa più complicata. Ora, rilassati. Fallo in silenzio, prenditi il tuo tempo per cercare il pezzi nella posizione che ti interessa e vai a posizionare i bordi e, soprattutto, non arrenderti. È tutta una questione di pratica.

I bordi centrali

Per risolvere i bordi centrali dobbiamo abbassare uno dei bordi che abbiamo fatto al centro del cubo, in modo da poter continuare a creare bordi come abbiamo fatto di solito e posizionarli sopra. Dovremo solo fare questo passaggio due volte; gli ultimi due bordi saranno fatti o saranno fatti in un altro modo.

Gli ultimi due bordi ci saranno dati o dovremo finirli in un altro modo.

In questo caso, se gli ultimi due bordi non ci sono stati dati da noi avremo due casi:

  • Nel primo caso, i bordi sono rivolti l'uno verso l'altro in linee diverse. In questa occasione, a differenza del resto del processo, questo non ci interessa.
  • Nel secondo caso, avremo i due bordi uno di fronte all'altro. Questo sarà ciò che cercheremo.
3-4x4-1
2-4x4-2

Se appare la situazione del primo caso, dovremo applicare l'algoritmo di flipping che abbiamo applicato in queste occasioni, e questo è spiegato sopra. Ripetiamolo ancora una volta:

Con i due bordi situati a destra e a sinistra: R, U, R', U') F', U, F.

Facendo questo algoritmo otterremo il secondo caso, cioè avremo due bordi uno di fronte all'altro (quello che ci interessa in questa occasione). Ricorda che per metterli uno di fronte all'altro puoi, se necessario, girare gli strati esterni. Questi movimenti non supporranno alcun cambiamento né romperanno alcun centro o bordo già fatto.

Quando saremo riusciti a mettere un bordo rivolto verso l'altro applicheremo un algoritmo che già conosciamo e li avremo tutti pronti. Preparato? Andiamo lì!

Dovremo dividere i primi due strati facendo Uw e quindi applicare l'algoritmo di capovolgimento; infine restituiamo il movimento degli strati superiori e... Voilà. L'algoritmo è (con i due bordi situati a sinistra e a destra): U'w, (R, U, R', U') F', U, F, Uw.

Risoluzione 3x3 con parità

Abbiamo già realizzato tutti i centri e tutti i bordi. Ora arriva la parte più semplice e divertente, perché dovremo solo risolvere il cubo come un normale 3x3 e avremo finito il nostro cubo 4x4.

Tuttavia, durante il processo potremmo incontrare alcuni problemi ... Noterai che quando fai la croce gialla non ottieni che i pezzi siano posizionati nella loro posizione corretta. Molto semplice, stai affrontando un caso di parità! Ma niente panico... di seguito spiegheremo cosa devi fare per risolverlo.

Torniamo all'inizio di questa parte e ricominciamo:

Quando abbiamo già i centri e i bordi fatti della nostra cubo di rubik 4x4, dobbiamo immaginare che il nostro cubo sia un 3x3. Sai come risolvere un 3x3, giusto? Bene, applica i tuoi algoritmi per creare la croce bianca, quindi posiziona gli angoli, poi i bordi centrali e, infine, crea l'ultimo strato. Bene... forse il tuo metodo è in un altro modo, fallo come sai e sarà più comodo per te!

Quando si crea l'ultimo strato ci possono essere quattro casi:

1. CASO 1: RISOLTO

Nel migliore dei casi puoi creare e finire il tuo cubo senza problemi. Se questa è la tua situazione... Congratulazioni, hai già finito il tuo 4x4 e non hai trovato alcuna parità! Se non lo è... Leggere.

2. CASO 2: PARITÀ OLL

Stai facendo la croce gialla e trovi un bordo che viene rovesciato. Hai inventato la parità OLL! Quando facciamo la croce gialla su un 3x3 troviamo quattro casi: il punto, un bordo, la linea e una L, che è comunemente chiamata "Las 9". Bene, se vuoi riconoscere il primo se dovremo eseguire un algoritmo OLL nel nostro 4x4, rendendo la croce gialla sarà orientata o un singolo bordo o la L; cioè, un numero dispari di bordi orientati.

Per risolvere il caso di parità nello stesso momento in cui lo vedi, usa l'algoritmo di parità OLL. Indipendentemente dal bordo con cui inizi ad applicare l'algoritmo, verrà rimosso ovunque tu lo faccia; ma la cosa ottimale sarebbe che inizi sul bordo che ha parità. L'algoritmo è il seguente:

Parità OLL: Rw, U2, (x) Rw, U2, Rw, U2, Rw' U2, Lw, U2, Rw' U2, Rw, U2, Rw' U2, Rw'

Ejemplo de Paridad OLL

Esempio di parità OLL

3. CASO 3: PARITÀ PLL

Trovi due pezzi scambiati insieme. Ciò significa che ha due bordi buoni e due cattivi. Un'altra parità! Questa volta è il PLL ed è più facile da risolvere rispetto al precedente.

Possiamo anche trovare tutti i bordi bene e due angoli male. Non preoccuparti, è risolto con lo stesso algoritmo.

In conclusione, avrai due pezzi scambiati insieme, bordi o angoli; e l'algoritmo con cui viene risolto è il seguente.

Parità PLL: r2, U2, r2, Uw2, r2, Uw2  

Ejemplo de Paridad PLL

Esempio di parità PLL

4. CASO 4: DOPPIA PARITÀ

L'ultimo caso che possiamo trovare sarà in cui i due tipi di parità appaiono insieme; quello di OLL e PLL. Non preoccuparti, gli algoritmi sono gli stessi che abbiamo appena imparato ed eseguono nel seguente ordine:

Prima di tutto, l'OLL è fatto perché sarà quello che vedremo per primo e, infine, il PLL. Una volta eseguiti entrambi gli algoritmi, risolveremo il cubo con il nostro solito metodo.

Abbiamo già fatto il nostro 4x4!!. Ora dovrai solo esercitarti molto e presto lo risolverai senza problemi.

L'hai trovato difficile? Se preferisci, puoi affidarti ai nostri video-tutorial. In essi spieghiamo tutto ciò che si legge sopra.

Video per risolvere il cubo di rubik 4x4

Video per risolvere le parità

E... Se hai ancora domande dopo aver letto il tutorial e guardato i video, scrivici un commento e cercheremo di risponderti il prima possibile.

Risolvilo!

 
¿Te resultó útil esta entrada de blog?
Pubblicato in: Tutorial

Lascia un commento

Commenti

  • Cubo 4x4 com os cantos brancos invertidos.
    Da:Adilson In 12/04/2023
    Rating:
    5.0

    Estou fazendo o cubo mágico seguindo o passo a passo, mas quando chego no momento de forma a base branca quando vou encaixar os cantos as cores laterais ao branco ficam invertidas na hora de se encaixarem. Ou seja não se encaixam no seu devido lugar para eu poder terminar a base branca. Já tentei vários movimentos para tentar corrigir a posição dos cantos, sem sucesso.

  • Maior puzzle
    Da:Antonia In 09/12/2022
    Rating:
    5.0

    Qual é o maior cubo de Rubiks que existe? Queria saber por curiozidade.

  • que significa la x
    Da:Kube In 22/06/2022
    Rating:
    5.0

    Muchas gracias por el tutorial, me ha ayudado mucho. Tengo una duda en el paso de resolución de paridad. Q significa la x en este paso Rw, U2, (x) Rw, U2, Rw, U2, Rw' U2, Lw, U2, Rw' U2, Rw, U2, Rw' U2, Rw'

    Gracias